SegnoSpeciale

SegnoSpeciale n. 236

Speciale 236

SERIALE OGGI
Uno screenshot dei mondi a puntate
a cura di Luca Bandirali e Enrico Terrone              

      Da tempo le serie televisive si sono imposte come una forma d’arte a sé stante, che resta distinta da quella cinematografica sebbene ne condivida il medium delle immagini in movimento. Nel passaggio da cinema a televisione, cambiano le strutture e i modi in cui queste immagini sono organizzate in un racconto. Questo Speciale porta avanti la riflessione su tali strutture e tali modi, con un’attenzione particolare ad alcune delle questioni più attuali del dibattito sulla serialità, che risultano sintomatiche di uno scenario in continua evoluzione. Al livello dei personaggi, per esempio, l’antieroe ha incarnato negli ultimi due decenni la figura più rappresentativa del discorso seriale; ma recentemente alcune produzioni hanno imposto figure molto differenti da quella antieroica, come ci illustra Attilio Palmieri nel suo contributo.

Leggi tutto: SegnoSpeciale

SegnoFilm

SegnoFilm n. 236

Nostalgia

Regìa: Mario Martone                            Orig.: Italia/Francia, 2022

Sogg.: Dal romanzo di Ermanno Rea. Scenegg.: Mario Martone, Ippolita Di Majo. Fotogr.: Paolo Carnera. Musica: motivi vari. Mont.: Jacopo Quadri. Scenogr.: Carmine Guarini. Costumi: Ursula Patzak. Suono: Silvia Moraes. Interpr.: Pierfrancesco Favino (Felice), Francesco Di Leva (don Luigi Rega), Tommaso Ragno (Oreste), Aurora Quattrocchi (Teresa, madre di Felice), Sofia Essaïdi (moglie di Felice), Nello Mascia (Domenico), Emanuele Palumbo (Felice giovane), Artem Tkachuk (Oreste giovane), Salvatore Striano (don Giuseppe), Virginia Apicella (Elena), Margherita Mazzucco (Nina). Prod.: Luciano Stella, Roberto Sessa, Carlo Stella e Maria Carolina Terzi, per Picomedia/Mad Entert./Rosebud Entert. Pictures. Distr.: Medusa Film. Durata: 117 min. 

Dal Cairo, dove è felicemente sposato ed è capo di un'impresa edilizia, Felice Lasco ritorna a Napoli spinto dal desiderio di rivedere la vecchia madre. Aveva lasciato la città quarant’anni prima perché invischiato in un delitto commesso da Oreste, suo amico fraterno. Inizialmente si sente uno straniero, ma via via si riappropria delle sue radici, accudisce la madre che muore poco dopo e confida il suo passato a don Luigi Rega, forte oppositore della camorra di cui Oreste, o’Malommo, è diventato il più temibile boss. Temendo che l’antico delitto possa venire alla luce, Oreste ordina a Felice di sparire, ma l’uomo decide di restare anche a costo di essere ucciso.

Nostalgia 

Leggi tutto: SegnoFilm

Star Wars

Star Wars n. 236

Leggi tutto: Star Wars