SegnoSpeciale

SegnoSpeciale n. 206

Speciale 206

LO STRANIERO
Ritratti di una figura archetipica del cinema
a cura di Paolo Cherchi Usai

      È un assolato pomeriggio d’estate in una cittadina di provincia. Una donna si siede al banco di un bar. Chiede qualcosa da bere. È vestita in modo elegante, più di quanto gli avventori del locale siano abituati a vedere. Si accende una sigaretta. Non ha voglia di parlare con nessuno, ma il barista riesce a strapparle qualche informazione. Era stata lì molti anni prima, poi se n’era andata, forse alla ricerca di qualcosa, forse per fuggire da qualcosa. Non sappiamo perché sia tornata, ma è chiaro che lo ha fatto per necessità. Dietro di lei c’è una storia che vogliamo conoscere. Per noi è ancora un enigma. Forse lo è anche per i clienti del bar, incuriositi dalla nuova arrivata. È da qui che inizia il film, da questa collana di punti interrogativi in attesa di risposta. A partire da questo momento, ogni dettaglio diventa importante: l’abbigliamento, il linguaggio, l’eco di uno sguardo dietro al quale c’è la promessa di un racconto da costruire. In quest’attimo meraviglioso, sospeso fra passato, presente e futuro, il narratore e lo spettatore si trovano sullo stesso piano, testimoni che brancolano nel buio.

Leggi tutto: SegnoSpeciale

SegnoFilm

SegnoFilm n. 206

Sieranevada
(Sieranevada)

Regìa: Cristi Puiu Orig.: Roman./Fr./Bosnia, 2016

Sogg. e Scenegg.: Cristi Puiu. Fotogr.: Barbu Balasoiu. Mont.: Letitia Stefanescu, Ciprian Cimpoi, Iulia Muresan. Scenogr.: Cristina Barbu. Costumi: Maria Pitea, Doina Raducut. Suono: Jean-Paul Bernard, Filip Muresan, Christophe Vingtrinier. Interpr.: Mimi Branescu (Lary), Judith State (Sandra), Bogdan Dumitrache (Relu), Dana Dogaru (sig.ra Mirica), Sorin Medeleni (Tony), Ana Ciontea (zia Ofelia), Rolando Matsangos (Gabi), Catalina Moga (Laura), Marin Grigore (Sebi), Tatiana Iekel (zia Evelina), Marian Ralea (sig. Popescu), Ioana Craciunescu (sig.ra Popescu), Ilona Brezoianu (Cami), Simona Ghia (Simona), Valer Dellakeza (il prete), Andi Vasluianu (Mihaita), Mara Elena Andrei (Irina). Prod.: Anca Puiu, Mirsad Purivatra, Sabina Brankovic, Lucian Pintilie, Labina Mitevska, Zdenka Gold, Laurence Clerc e Olivier Thery Lapiney, per Produkcija 2006 Sarajevo/Studioul de Creatie Cinematogr./Sister & Brother Mitevski/Spiritus Movens/Alcatraz Films/Iadasarecasa/Arte France Cinéma. Distr.: Parthénos. Durata: 173 min.

È il 10 gennaio 2015, tre giorni dopo l'attacco terroristico avvenuto negli uffici del settimanale parigino "Charlie Hebdo" e quaranta giorni dopo la morte del padre del protagonista del film, Lary, un medico di quarant'anni che si prepara a trascorrere il sabato con la sua famiglia d'origine per commemorare, appunto, il capostipite defunto. Ma le cose non vanno secondo le previsioni e la ricorrenza diviene una pura e semplice circostanza per fare i conti col passato, privato e pubblico. Messo alle strette, Lary affronta le sue paure e le sue insicurezze, anche rispetto al ruolo che eredita in famiglia. E così si trova costretto a raccontare la sua versione della verità.

Sieranevada

Leggi tutto: SegnoFilm

Star Wars

Star Wars n. 206

Leggi tutto: Star Wars